Autocrisi 2020: il secondo capitolo della trilogia di Pierfrancesco Prosperi

Uscito per la prima volta nel 1997, Autocrisi 2020 è il secondo capitolo della trilogia di Pierfrancesco Prosperi riproposto da Delos Digital a quasi 25 anni di distanza.

Autocrisi 2020 di Pierfrancesco Prosperi

Delos Digital ripropone in una nuova edizione Autocrisi 2020, il secondo capitolo della trilogia di Pierfrancesco Prosperi. Iniziata con Autocrisi nel 1972, con cui l’autore fu il primo vincitore del Premio Italia e del Premio Europa, la saga fantascientifica si concluderà nei prossimi mesi con Autocrisi 3, ancora inedito.

A quasi 25 anni dalla sua prima edizione del 1997, quindi, torna il romanzo che riprende il tema del rapporto uomo-macchina. Ambientato nell’anno 2020, Prosperi indaga cosa potrebbe succedere se alla guida di un veicolo, invece di un umano, ci fosse un’intelligenza artificiale.

Autocrisi 2020 è disponibile in ebook sul sito Delos Digital e su Amazon al prezzo di copertina di 3,99€.

Presentazione di Autocrisi 2020

Pubblicato per la prima volta nel 1997 col titolo Autocrisi Le cronache europee questo romanzo riprende il conflittuale rapporto tra uomo e macchina – dove per “macchina” intendiamo proprio l’automobile – che aveva già portato l’autore al successo col precedente romanzo Autocrisi, vincitore del premio Europa nel 1972. Il romanzo è ambientato nel 2020 e parla di un tema che oggi sono è appena al di là della porta, la guida autonoma, già attiva a livello sperimentale e in misura limitata anche a livello commerciale su diversi modelli di automobile. Se Prosperi nel precedente Autocrisi denunciava lo sterminio di vite causato dalla follia dell’automobile, ora si chiede cosa accadrebbe se a guidare le auto non fossero gli impulsivi e imperfetti esseri umani ma le intelligenze artificiali. Lo diciamo subito, non finisce bene.

Pier Francesco Prosperi

Classe ’45, Pier Francesco Prosperi è uno dei più affermati scrittori italiani di fantascienza, ucronia e fumetti. Dopo aver esordito nel 1960 su Oltre il cielo ha pubblicato oltre 140 racconti, usciti su tutte le principali testate e in varie antologie (tra le ultime anche Rapporti dal domani e Il ritorno dei grandi antichi, Delos Digital) e una quarantina di romanzi. Nel fumetto ha scritto per Intripido, Il monello, Lancio Story, Topolino, Martin Mystère, Diabolik.

Ha vinto il Premio Italia e il Premio Europa nel 1972, nella prima edizione dell’Italcon e Eurocon a Trieste, e ha rivinto il Premio Italia nel 1994 col romanzo Garibaldi a Gettysburg. Ha vinto inoltre Il premio Città di Montepulciano, il Premio Cosmo, il Premio Ungaretti, il Premio San Marco (tre volte) e il Premio Giallocarta.

Per non perdere le migliori notizie dal mondo del Fantasy e del fantastico, iscriviti alla nostra newsletter o consulta la home page!

Articoli correlati