Marina Lenti: la nostra intervista sull’antologia L’ombra del cattivo!

Pubblicata da Edizioni Cento Autori, L’ombra del cattivo è l’antologia che raccoglie dieci saggi sulla figura dell’antagonista in altrettante saghe fantasy. Abbiamo intervistato Marina Lenti, curatrice del progetto e del volume, per farci raccontare di dibattito accademico, antagonisti e di Italinklings.

L'ombra del cattivo, curata da Marina Lenti. La nostra intervista

Come si crea un cattivo all’altezza della storia che vogliamo raccontare? L’ombra del cattivo è l’antologia curata da Marina Lenti e pubblicata da Edizioni Cento Autori che prova a rispondere a questa domanda. Per farlo, raccoglie dieci saggi su altrettante saghe fantasy e le loro trasposizioni su piccolo e grande schermo scritte dai membri di Italinklings, collettivo di saggisti italiani che intende promuovere il dibattito accademico sul Fantastico in Italia.

Abbiamo intervistato Marina Lenti, curatrice del progetto Italinklings e di questo volume, per farci raccontare come è nata l’antologia e cosa serve in Italia perché possa nascere anche da noi un dibattito accademico a 360° sul Fantasy. Ci siamo chiesti anche come mai dedicare proprio all’antagonista un’intera opera collettiva e come cambia il cattivo nelle trasposizioni dalla carta allo schermo.

Di seguito trovate la nostra intervista, che potete ascoltare anche sulla vostra applicazione di podcasting preferita, la sinossi del volume e un breve biografia dell’autrice e del gruppo Italinklings. L’ombra del cattivo lo trovate sia su Amazon che su IBS.

L’intervista a Marina Lenti

Sinossi de L’ombra del cattivo

Da Terramare a Narnia, da Harry Potter a Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, passando per Il Signore degli Anelli, in ogni saga che si rispetti oltre al protagonista non può mancare l’antagonista, il cattivo di turno che si oppone all’eroe. Le qualità dell’eroe emergono proprio grazie al suo naturale contraltare: l’antagonista, ossia il Cattivo per eccellenza. Tuttavia, non basta essere solo il nemico del protagonista per diventare un Cattivo capace di restare impresso nella mente del lettore o dello spettatore e, soprattutto, di tramandarsi per generazioni, entrando a volte a far parte dell’immaginario collettivo. Quali sono, dunque, gli ingredienti che trasformano un tale personaggio nell’essenza del Male o della Paura per antonomasia?

Questa antologia di saggi prova a rispondere a questa domanda esaminando come l’antagonista sia stato sviluppato in dieci famose opere di genere fantastico e nelle loro relative traduzioni su piccolo e grande schermo.

Marina Lenti

Ha iniziato a scrivere di musica e cinema nel 1989, collaborando con varie testate. Ha pubblicato i saggi in volume L’Incantesimo Harry Potter (2006-2007 Delos Books), vincitore del Premio Italia 2007; Harry Potter a test (2007 Alpha Test, 2019 Runa), La Metafisica di Harry Potter (2012 Camelozampa); Harry Potter: il cibo come strumento letterario (2015, Runa); J.K. Rowling: l’incantatrice di 450 milioni di lettori (2016 Ares). È stata tradotta in Francese, Arabo e Russo. In qualità di continuity editor ha supervisionato la versione italiana di Lexicon — Guida non autorizzata ai romanzi e al mondo di Harry Potter (2009 Piemme).

Ha ideato e coordinato un progetto di scrittura collettiva che ha prodotto le antologie multiautore Potterologia (2011 Camelozampa), Code di Stampa (2011 La Gru), Il Fantastico nella letteratura per ragazzi: luci e ombre di 10 serie di successo (2016 Runa), Hobbitologia (2016 Camelozampa). Dal 2018 ha ideato e dirige la collana 10 Consigli di Edizioni del Gattaccio, dedicata ai mestieri della scrittura e dell’editoria.

Italinklings

Per non perdere le migliori notizie dal mondo del Fantasy e del fantastico, iscriviti alla nostra newsletter o consulta la home page!

Articoli correlati