La Mia Morte: il nuovo romanzo breve di Lisa Tuttle!

Dopo due anni di assenza, Edizioni Hypnos pubblica un nuovo libro nella collana Visioni. Si tratta de La Mia Morte di Lisa Tuttle, di cui aveva già dato alle stampe la raccolta Il profumo dell’incubo.

La Mia Morte di Lisa Tuttle

Finalista al World Fantasy Award 2005 e pubblicato da Edizioni Hypnos, La Mia Morte è il nuovo romanzo breve di Lisa Tuttle. Autrice già data alle stampe dalla casa editrice specializzata in letteratura weird con la raccolta Il profumo dell’incubo, questo libro si inserisce nella collana Visioni, che non si vedeva da due anni.

Presentato in anteprima allo scorso Salone del Libro, è tradotto da Elena Furlan. La copertina è firmata da Ivo Torello, Art director della casa editrice.

La Mia Morte è disponibile sul sito di Edizioni Hypnos e su Amazon al prezzo di copertina di 8,99€.

Presentazione de La Mia Morte

Un dipinto. Un’isola. Una tragedia dal passato. La Mia Morte ripercorre le vicende di Helen Ralston, modella negli anni Venti nei panni di Circe del famoso pittore W.E. Logan, e scrittrice di romanzi di successo, nonché pittrice ella stessa. In questo romanzo breve, Lisa Tuttle, sulle tracce di Robert Graves, ci fornisce ancora una volta un’indimenticabile storia intrisa di mito e mistero.

Lisa Tuttle

Lisa Tuttle (1952), nata e cresciuta in Texas, ma da tempo trasferitasi in Scozia, con all’attivo oltre quindici romanzi e più di un centinaio di racconti, è una delle principali scrittrici weird e horror contemporanee. S’impone all’attenzione della critica sin dalla metà degli anni Settanta, quando nel 1974 vince il John W. Campbell Award come miglior autrice esordiente. Il suo primo successo è del 1981 con il romanzo di fantascienza Il pianeta dei venti, scritto in collaborazione con George R.R. Martin.

Del 1983 è il romanzo horror, Familiar Spirit, mentre nel 1985 viene pubblicata la raccolta di racconti A Nest of Nightmares, inserita nella lista dei Horror: 100 Best Books curata da Stephen Jones e Kim Newman. Molto attenta alla condizione della donna, nel 1986 pubblica The Encyclopedia of Feminism, mentre nel 1990 cura la prima antologia horror tutta al femminile Non solo col rasoio. Tra le altre sue opere il romanzo di fantascienza Lost Future (1992), i romanzi Il codice delle fate (2005) e La maledizione del Ramo d’Argento (2006), che esplorano le tradizioni magiche del mondo celtico, e una serie di romanzi con protagonisti il duo di investigatori Jesperson e Lane, mystery ambientati nella Londra vittoriana con forti elementi sovrannaturali.

Per non perdere le migliori notizie dal mondo del Fantasy e del fantastico, iscriviti alla nostra newsletter.
Puoi acquistare la rivista cartacea di Fantasy Voice dal nostro negozio online.
Aiutaci a crescere visitando i siti dei nostri sponsor che trovi nella colonna a destra (da browser) o ai piedi della pagina (da smartphone e tablet)!

Articoli correlati