La rivista di Fantasy Voice

La rivista di Fantasy Voice

Fantasy Voice è un semestrale che contiene approfondimenti e interviste con un focus sul panorama editoriale italiano, dai grandi ai piccoli editori, dal fantasy al fantastico a tutto tondo. Si rivolge al lettore onnivoro: colui che legge e apprezza vari generi del fantastico, si appassiona a film e serie tv e si lascia ispirare da giochi da tavolo e di ruolo. La rivista si inserisce all’interno di un ecosistema composto dal sito web, i podcast, i video e la newsletter di Fantasy Voice.

Ogni numero è composto da uno Speciale, un tema attorno al quale ruotano approfondimenti, rubriche e interviste, ma anche presentazioni di progetti interessanti e che hanno stupito la redazione. Non mancheranno approfondimenti e articoli sui temi centrali del mondo del fantasy e del fantastico, interviste ad autori e segnalazioni di nuove uscite da non perdere.

A chiudere la rivista di Fantasy Voice è un catalogo di libri che contiene una selezione di pubblicazioni avvenute a cavallo dell’uscita del magazine, divise per editori in ordine alfabetico. Una corposa sezione di vetrine dove poter curiosare alla ricerca di nuovi libri da leggere o da regalare e venire in contatto con le proposte di realtà che spesso non arrivano nelle librerie, se non quelle specializzate.

I partner della rivista di Fantasy Voice

All’interno della rivista di Fantasy Voice trovano spazio vecchi e nuove voci del fantasy e del fantastico, giornalisti e scrittori noti e meno noti e realtà editoriali che curano degli spazi dedicati.

La rivista, infatti, vanta articoli e rubriche sia della redazione di Librogame’s Land e di FantasyEra, sia di Emanuele Manco, curatore di FantasyMagazine. Tra le rubriche, inoltre, ve n’è una dedicata alle donne nel fantastico, a cura di Giuliana Misserville, tra le fondatrici della Società Italiana delle Letterate (SIL), autrice del saggio Donne e fantastico. Narrativa oltre i generi (Mimesis 2020) e curatrice del podcast delle storie fantastiche La mano sinistra.

I redattori e i collaboratori

Simone Bonaccorso

Giornalista pubblicista, ha iniziato a lavorare nel mondo dei media come regista radiofonico nel 2013 nella web radio dell’Università di Pisa, Radio-eco.it. Dal 2015, è redattore della prima rivista online interamente dedicata al genere Fantasy, FantasyMagazine.it e dal 2017 collabora con il sito d’informazione MaSeDomani. Dal 2018 lavora come PR & Digital PR con agenzie e come freelance e dal 2019 collabora con il team comunicazione della manifestazione Lucca Comics & Games. Oltre a esserne il proprietario e l’editore, è il direttore responsabile della rivista di Fantasy Voice e del sito web.

Maurizio Carnago

Appassionato da sempre di storie e affascinato da qualsiasi medium narrativo: libri, cinema, fumetti e videogiochi. Ha sviluppato la propria tesi di laurea dedicando un capitolo proprio alla contaminazione tra stili di narrazione. Scrive sceneggiature per fumetti e articoli per la rivista online FantasyMagazine.it. Oltre a questo, si occupa di computer grafica, siti web e insegna queste discipline all’Accademia di Belle Arti di Novara. Ha sviluppato il logo e il sito web della rivista di Fantasy Voice.

Pia Ferrara

Giornalista pubblicista, Pia Ferrara vive a Milano, dove lavora nel settore editoriale. Ha pubblicato La libertà è un’illusione, c’è sempre un prezzo da pagare. Jonathan Stroud e la Trilogia di Bartimeus in Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi (Runa Editrice, Padova, 2016), Lo hobbit e Tauriel: una prospettiva femminista?in Hobbitologia (Camelozampa, Padova, 2016) e I nemici della Polvere (su Queste Oscure Materie di Philip Pullman) in L’ombra del cattivo. Dieci antagonisti del fantastico tra letteratura, cinema e televisione (Edizioni Cento Autori, Napoli, 2020). https://about.me/piaferrara/

Martina Frammartino

Nata a Milano nel 1969, ha lavorato come libraia per quasi vent’anni prima di passare “dietro le quinte” e iniziare a occuparsi dell’aspetto editoriale dei libri collaborando con alcune case editrici specializzate in fantasy.

Nel 2006 ha iniziato la sua collaborazione con FantasyMagazine, testata per la quale riveste il ruolo di Caporedattrice del settore libri e per la quale ha scritto oltre 850 articoli. In questi anni ha collaborato anche con la rivista Effemme, per la quale ha scritto ventisette saggi.

Ha pubblicato i saggi brevi Essere dei mezzosangue è pericoloso, ma non si corre il rischio di annoiarsi, dedicato alla pentalogia Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo di Rick Riordan contenuto in Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi: luci e ombre di 10 serie di successo (2016, Runa), Oltre Smaug: gli animali nello Hobbit, dedicato al romanzo di J.R.R. Tolkien e contenuto in Hobbitologia (201,6, Camelozampa) e Avversari ed estranei: quando i nemici non sono tutti uguali, dedicato alle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin e contenuto in L’ombra del cattivo (2020, Cento Autori).

Franco Ricciardiello

Franco Ricciardiello comincia a pubblicare a vent’anni. Nel 1998 vince il Premio Urania per il miglior romanzo di fantascienza italiano con Ai margini del caos (Mondadori), tradotto in Francia da Flammarion.

Ha insegnato per quasi vent’anni scrittura creativa e tenuto seminari in tutta Italia. Ha collaborato con l’enciclopedia a dispense Scrivere di Bompiani-Rizzoli con il volume dedicato allo Stile letterario.

Oggi ha all’attivo tre volumi che raccolgono la maggior parte dei suoi racconti apparsi in riviste e antologie in Italia, Francia, Grecia e Argentina, e otto romanzi; il più recente è l’ucronia Nell’ombra della Luna (2018) per Meridiano Zero. Per Delos Books sono disponibili otto suoi romanzi brevi in formato eBook. Per Odoya ha pubblicato, con la stessa formula letteraria di Storie di Berlino, anche Storie di Parigi, Storie di Venezia (2017) e Storie di Torino (2018), oltre che il Manuale di scrittura di fantascienza (2019) in collaborazione con Giulia Abbate. Nel 2020 cura per Delos Digital l’antologia di racconti solarpunk Assalto al sole, ed è tra i fondatori del sito Solarpunk Italia, riferimento per tutti gli appassionati del sottogenere.

Giulia Abbate

Editor e coach di scrittura, Giulia Abbate è fondatrice con Elena Di Fazio di Studio83 – Servizi letterari®, specializzata dal 2007 nel sostegno ad autori e autrici esordienti. Ha pubblicato racconti apparsi in numerose antologie (tra cui due Urania), il romanzo ucronico Nelson (Delos Digital, 2016), le raccolte di racconti Stelle Umane (self, 2018) e Lezioni sul domani (Delos Digital, 2017, con Elena Di Fazio) il Manuale di scrittura di fantascienza (Odoya, 2019, con Franco Ricciardiello); e il romanzo storico La cospirazione dell’inquisitore (Fanucci, 2019).

Cura la collana mensile di racconti di fantascienza sociale Futuro Presente (Delos Digital) e si occupa di fantascienza femminista, scrivendo articoli per riviste e portali (Linus, ZEST, Leggendaria, Rivista Inchiostro, Andromeda, La Bottega del Barbieri, Lezioni Sul Domani e altri). Attualmente fa parte del collettivo Solarpunk Italia, che ha contribuito a fondare nel gennaio 2021.

Giuliana Misserville

Giuliana Misserville fa parte della Società Italiana delle Letterate (SIL) che ha contribuito a fondare e collabora abitualmente con la rivista Leggendaria. Appassionata di romanzi e racconti gotici, fantasy e di fantascienza, la sua più recente pubblicazione è il saggio Donne e fantastico. Narrativa oltre i generi (Mimesis 2020). La mano sinistra ( https://www.spreaker.com/show/la-mano-sinistra), il podcast delle storie fantastiche, è la sua ultima avventura.

Emanuele Manco

Emanuele Manco, laureato in matematica, è nato a Palermo e attualmente risiede a Milano. Alterna l’attività di consulente informatico con quella di giornalista pubblicista, saggista, conferenziere e scrittore. Curatore del magazine on line FantasyMagazine.it, collabora con Fantascienza.com, Delos SF e il podcast Fantascientificast. Ha pubblicato racconti in varie riviste e antologie e i saggi Matematica Nerd e Dieci consigli per scrivere fantascienza. Per Delos Digital ha creato le collane Urban Fantasy Heroes e Odissea Digital Fantasy.

Flavia Imperi

Orientalista e autrice di narrativa, Flavia Imperi è una nerd impenitente, appassionata di storie fantastiche sotto ogni forma, dal gioco di ruolo, al fumetto, al romanzo. Pubblica numerosi racconti spaziando tra i generi letterari, tra cui La lunga scia (Urania, 2019) e Chronology (Urania Millemondi, 2021). È coautrice con Franco Forte e Beppe Roncari di Numa Pompilio. Il figlio dei numi (2020), Mondadori Oscar Historica. Collabora con i blog ufficiali di Urania, Segretissimo e Giallo Mondadori e con Nero Caffè. Giudice e autrice per la podcast factory Podcastory, è inoltre curatrice della collana YA Odissea Wonderland di Delos Digital.

Gloria e Sephira – Moedisia

Gloria e Sephira si sono conosciute quindici anni fa sul forum di FantasyMagazine, all’epoca punto d’incontro d’elezione per la crescente quanto bistrattata comunità di amanti della narrativa fantastica. Hanno iniziato a scrivere insieme e non hanno più smesso. Negli anni successivi hanno fondato diversi forum dedicati al fantasy, i cui fruitori le hanno seguite quando hanno deciso di aprire un forum di scrittura e letteratura. Da allora hanno esteso la propria presenza online pubblicando decine di articoli specialistici e di formazione (tra cui le serie Nuovi archetipi femminili, Dissimmetria grammaticale e semantica nella lingua italiana e la Guida aggiornata ai sottogeneri del ) nel blog moedisia.eu e sui social media a essa collegati (Instagram e Facebook, @moedisia). Nelle stories di Instagram hanno sviluppato la rubrica settimanale #storienellestorie, in cui presentano brevissimi racconti autoconclusivi.

Inoltre, hanno partecipato al concorso nazionale Il Mio Esordio 2012, indetto da Feltrinelli e Gruppo L’Espresso, con il romanzo breve Acquerello. Il romanzo, appartenente al genere del realismo magico, è arrivato in semifinale. Nel 2014, le autrici hanno pubblicato il racconto Sidera nell’antologia Dandelion, edita da Nativi Digitali. Di recente pubblicazione il racconto Addendum alla proposta di legge per il diritto all’autodeterminazione degli oggetti di Sephira, edito da Delos Digital per la collana Futuro Presente.

Per Delos Digital è in arrivo anche una serie di saggi tematici sul fantasy, per leggerlo e scriverlo in maniera critica, consapevole e attenta alle tematiche attuali (narrativa inclusiva).

Gloria, dopo aver conseguito il diploma di Tecnico dei Servizi Ristorativi – indirizzo cucina, ha deciso di trasformare la sua passione per il mondo editoriale in lavoro, prima iscrivendosi alla facoltà di Lettere Moderne, poi lavorando come collaboratore per Il Giornale di Monza. Successivamente ha iniziato delle collaborazioni con diverse realtà editoriali come digital contenent creator (in particolare nel settore food) e come correttrice di bozze.

Dopo il liceo classico, Sephira ha studiato Chimica e ha poi conseguito il dottorato di ricerca in Ingegneria dei Materiali. Ha vissuto per anni all’estero (Galles, Germania, Norvegia), lavorando per l’Agenzia Spaziale Europea e per l’Istituto Italiano di Tecnologia. Pur avendo intrapreso una carriera prettamente scientifica, ha mantenuto un profondo interesse per la letteratura, partecipando a corsi e workshops di scrittura e storytelling.

Simone Iacovino

Da sempre avido lettore e appassionato di narrativa, riempie il suo tempo libero divorando libri, fumetti, film e videogiochi, oltre che a destreggiarsi fra giochi di ruolo e modellismo. Ha studiato presso l’Università di Comunicazione Innovazione e Multimedialità di Pavia e ha collaborato con la rivista Adventure Planet come articolista. Nelle ore diurne lavora nell’oscuro mondo delle assicurazioni, ma al calare delle tenebre scrive per Fantasy Voice, collabora alla stesura di avventure per Dungeons & Dragons e cerca di tradurre queste sue passioni in un formato che possa funzionare nel mondo del lavoro.

Gaia Visentin

Laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università di Pisa con una tesi sul lavoro del Maestro Niccolò (scultore semiconosciuto del XII secolo), Gaia Visentin è da sempre profondamente innamorata dell’arte. La sua passione l’ha portata a iscriversi alla Magistrale di Arti Visive a Bologna, dove si specializzerà in arte medievale. Ha collaborato con la fondazione Palazzo Blu a Pisa e attualmente lavora presso il Palazzo Reale di Torino. Il suo sogno è quello di spingere le persone a conoscere ed interessarsi alle meraviglie che ci circondano, creando così maggior consapevolezza (e un po’ più di felicità). Ma anche aprire e curare un museo dedicato all’arte romanica.