L’uomo delle ombre di Jeff Noon arriva per la prima volta in Italia per 451!

Jeff Noon, autore de Le piume di Vurt, torna in Italia per 451 con il romanzo ancora inedito L’uomo delle ombre. Il libro è la prima storia delle quattro pubblicate sull’investigatore privato John Henry Nyquist.

L’uomo delle ombre di Jeff Noon

Pubblicato da 451, L’uomo delle ombre è il romanzo inedito di Jeff Noon che arriva ora in Italia. Conosciuto per Le piume di Vurt, l’autore ha scritto quattro libri sull’investigatore privato John Henry Nyquist, di cui questo è il primo. Tradotto da Valerio Stivè, la copertina è un’illustrazione di Yuko Shimizu.

In un mondo dove le persone si spostano liberamente su linee temporali, un assassino riesce a compiere i suoi crimini in pieno giorno senza essere visto. L’investigatore privato John Henry Nyquist si ritrova, quindi, a dare la caccia a questo individuo, soprannominato Mercurio, mentre il tempo sta procedendo verso il collasso.

L’uomo delle ombre è disponibile in libreria, sul sito di 451 e su Amazon al prezzo di copertina di 19€.

Sinossi de L’uomo delle ombre

L’investigatore privato John Henry Nyquist è di fronte a un nuovo caso: deve rintracciare Eleanor, figlia adolescente del magnate della cronologia Patrick Bale. A complicare le cose interviene un serial killer, una figura sfuggente soprannominata Mercurio che, in maniera misteriosa, riesce a uccidere in pubblico senza lasciare tracce o testimoni. Ma la complessità è parte integrante del vivere nelle città gemelle di Diurno e Nocturna, dove la luce eterna e la notte perpetua dominano, e nel Crepuscolo, la terra di nessuno che le separa. È un mondo in cui gli abitanti possono scegliere tra un’ampia varietà di linee temporali, impostando gli orologi a loro piacimento, mentre il tempo sta, letteralmente, procedendo verso il collasso. Noir fantascientifico mozzafiato, saga familiare e volo senza fine nella fantasia, L’uomo delle ombre è il primo romanzo dedicato al personaggio di John Nyquist.

Jeff Noon

Classe ‘57, Jeff Noon ha mosso i primi passi nella scena punk inglese nel campo delle arti visive. Dietro suggerimento di un amico inizia a lavorare su quello che diventerà il suo esordio, Le piume di Vurt, primo capitolo di una quadrilogia fantascientifica proseguita con Polline, Alice nel paese dei numeri e Nymphomation. Le sue opere sfuggono a semplicistiche etichette di genere e si collocano in un territorio post-pulp e avant-pop. Ha vinto il Premio Arthur C. Clarke per il miglior romanzo di fantascienza nel 1994.

Per non perdere le migliori notizie dal mondo del Fantasy e del fantastico, iscriviti alla nostra newsletter.
Puoi acquistare la rivista cartacea di Fantasy Voice dal nostro negozio online.
Aiutaci a crescere visitando i siti dei nostri sponsor che trovi nella colonna a destra (da browser) o ai piedi della pagina (da smartphone e tablet)!

Articoli correlati