Memorie di una ragazza interrotta: il romanzo solarpunk di Romina Braggion!

Pubblicato da Delos Digital, Memorie di una ragazza interrotta è il terzo romanzo della collana dedicata alla fantascienza solarpunk a cura di Franco Ricciardiello.

Memorie di una ragazza interrotta di Romina Braggion

Romina Braggion, con il suo Memorie di una ragazza interrotta, firma il terzo romanzo pubblicato nella collana Atlantis di Delos Digital. È anche la prima autrice donna della collana dedicata alla fantascienza solarpunk a cura di Franco Ricciardiello. Sotto la stessa etichetta sono usciti Cinque stagioni su Eureka di Davide Del Popolo Riolo, Premio Urania 2019, e L’infinita leggerezza dei quanti, scritto a quattro mani da Alessandro Fambrini e Stefano Carducci.

Memorie di una ragazza interrotta è disponibile nella sola edizione digitale al prezzo di copertina di 2,99€. Il romanzo è acquistabile sia sul sito Delos Digital sia su Amazon.

Sinossi di Memorie di una ragazza interrotta

In un futuro piuttosto remoto, la giovane Ada è una sophista, una studentessa che vive in una comune di sole donne sulle montagne intorno al Lago Maggiore, con un impatto sostenibile sul territorio. Come le altre compagne,  le giornate di Ada sono scandite da studio, lavoro e socialità, ma questa non è un’organizzazione di tipo monastico. I rapporti interpersonali sono regolati da relazioni totalmente aliene, con ruoli sessuali come matrici e nutrici: questo in virtù di una mutazione iperosmica in seguito alla quale gli umani maschi si sono estinti secoli prima.

E allora il travaglio interiore di Ada, che la conduce alla soglia della maturità, affonda le radici in una vicenda molto più prossima al nostro tempo: la fuga di due donne, Elisa e sua madre, attraverso un mondo lacerato da una vera e propria guerra totale tra i generi: il futuro della civiltà è affidato alle due, alla loro eredità morale e al Libro delle Femmine che ne sarà il risultato, e che dopo secoli rischia di fossilizzarsi in un dogma inattaccabile.

Questioni di genere, morale, cambiamenti di mentalità e di linguaggio: Romina Braggion, autrice rivelazione del 2020 con La Compagnia Perfetta, scrive una storia maledettamente radicale per la sensibilità odierna; ma è evidente che, nel mondo futuro che racconta, l’epoca estremista sarebbe quella in cui viviamo adesso.

Romina Braggion

Autrice di fantascienza con una predilezione per il solarpunk, Romina Braggion vive in provincia di Verbania, a due passi dal Lago Maggiore e a quattro dalle amate montagne Ossolane. Per lavoro si occupa di comunicazione per un paio di aziende. Nel tempo libero cura il suo blog Diario di ErreBi in cui parla di fantascienza, meglio se italiana, e porta avanti un progetto di condivisione della memoria delle scrittrici: La Metà del Mondo.

Ha collaborato con il sito Leggere Distopico recensendo libri di fantascienza e di altri generi e fa parte del collettivo Solarpunk Italia che divulga temi solarpunk attraverso il sito Solarpunk.it. Collabora inoltre con un paio di associazioni culturali della sua città dando una mano nell’organizzazione di piccoli eventi. Ha altri interessi e dice sempre che, prima o poi, dovrà decidere cosa fare da grande.

Il suo primo racconto è stato segnalato al concorso Iniziamo da qui! di Spunto Edizioni; il secondo ha avuto una sorte oscura; il terzo è stato pubblicato a febbraio 2020 nella collana Futuro Presente di Delos Digital col titolo La Compagnia Perfetta. Altri suoi racconti si possono trovare in contest letterari online. La sua storia, Nero assoluto, è inclusa in Assalto al sole, la prima antologia solarpunk di autori italiani, uscita a settembre 2020 per Delos Digital.

Per non perdere le migliori notizie dal mondo del Fantasy e del fantastico, iscriviti alla nostra newsletter o consulta la home page. Inoltre, puoi aiutarci a crescere visitando i siti dei nostri sponsor!

Articoli correlati