Rapporti dal domani: 15 racconti per far amare la fantascienza

Pubblicato da Delos Digital, Rapporti dal domani è l’antologia curata da Gian Filippo Pizzo che raccoglie 15 racconti di fantascienza per farla conoscere e farla amare. Anche a chi la odia.

Rapporti dal domani

Gian Filippo Pizzo ha raccolto una sfida non indifferente: curare un’antologia che faccia amare la fantascienza a chi non la conosce o, addirittura, a chi la odia. Rapporti dal domani, questo il titolo del volume pubblicato da Delos Digital, si compone di 15 racconti, mentre la copertina è firmata da Franco Brambilla.

A stendere i testi ci hanno pensato 17 scrittori di fantascienza di lungo corso. Tra questi troviamo anche Franco Ricciardiello, curatore di un’altra antologia Delos, Assalto al sole, di cui vi abbiamo proposto un’interessante intervista.

Rapporti dal domani è disponibile in versione digitale sul sito di Delos Digital al prezzo di copertina di 3,99€. Per gli amanti della carta, l’edizione fisica sarà disponibile a breve negli store digitali, ma potete già prenotare la vostra copia su Amazon. Il prezzo di copertina è di 15€.

Sinossi di Rapporti dal domani

Se amate la fantascienza vi sarà certamente capitato di parlare con qualcuno, un amico, un collega, che non condivideva questo interesse. Anzi, magari vi ha guardato male, o ha fatto qualche battuta etichettandola come una bambinata. O addirittura scambiandovi per un ufologo. E lì certamente avete pensato: cosa posso proporgli di leggere per fargli cambiare idea? Qualcosa che mostri le potenzialità del genere, attragga l’interesse, ma senza spaventare. Spaventare, sì, perché spesso la fantascienza è scritta per lettori di fantascienza, e il novizio può faticare a entravi, se non trova i testi giusti.

Ecco, Gian Filippo Pizzo ha chiamato a raccolta autori italiani di comprovata esperienza per mettere in cantiere un libro di racconti pensati con questo scopo. Far amare la fantascienza a chi non la conosce, o addirittura la odia.

Fateci sapere, poi, com’è andata.

Indice dei racconti

Gian Filippo Pizzo, Introduzione: Fantascienza per chi la odia

  1. Alessandra Cristallini e Andrea Pomes, La serata perfetta
  2. Serena Maria Barbacetto, Bugie bianche
  3. Stefano Carducci, L’area del Capo
  4. Milena Debenedetti, Oligocrazia
  5. Alessandro Fambrini, La montagna magica
  6. Francesco Grasso, I fiori di Marte
  7. Elena Di Fazio, Relitti
  8. Michele Piccolino, L’ardua sentenza
  9. Pierfrancesco Prosperi, Apocalisse su New York
  10. Sara Elisa Riva, Eternal
  11. Franco Ricciardiello, Ritornante
  12. Bruno Vitiello, Spire
  13. Monica Serra, Il vento nei capelli
  14. Gian Filippo Pizzo, Il potere logora
  15. Gabriele Falcioni e Francesca Garello, La domanda giusta

Gian Filippo Pizzo

Classe ’51, Gian Filippo Pizzo si occupa da oltre 40 anni di fantascienza e fantastico, in campo sia letterario che cinematografico, in qualità di saggista, recensore, editor e curatore di collane, organizzatore di eventi e cineforum, occasionalmente anche scrittore di racconti. Ha curato, anche in collaborazione, venti antologie (compresa Rapporti dal domani) delle quali le ultime sono Fantaetruria (Carmignani, 2019), Mogli pericolose (Watson, 2019) e Rizomi dal sole nascente (Kipple, 2020). È coautore di dodici libri di saggistica – con cui ha vinto 4 Premi Italia – di cui il più recente è la Guida ai narratori italiani del fantastico (Odoya, 2018). Cura il blog Fantascritture su WordPress.

Se hai domande o vuoi suggerirci un progetto da seguire, scrivici!

Articoli correlati