Stranimondi annuncia le date dell’edizione 2021!

La manifestazione milanese Stranimondi, dedicata al mondo della letteratura di genere fantastico, ha annunciato le date della nuova edizione per l’anno 2021. Abbiamo chiesto loro cosa ci aspetta da questo anno “strano” e quali passaggi fondamentali dovranno compiersi da qui a settembre.

Stranimondi 2021

Stranimondi è la prima manifestazione italiana ad essere dedicata interamente alla letteratura di genere fantastico. Solitamente tenutasi ad ottobre, per il 2021 le date annunciate dall’organizzazione sono 11 e 12 settembre.

Che cos’è Stranimondi?

Nata nel 2015 e tenutasi annualmente presso la Casa dei Giochi di Milano fino al 2019, ospita ad ogni edizione più di trenta editori e case editrici indipendenti. Organizzata dalle case editrici Delos Digital, Edizioni Hypnos e Zona 42, negli anni ha raccolto circa 1.000 visitatori a edizione, per un totale di oltre 1.500 presenze in due giorni. Nel 2020, per via delle restrizioni sanitarie, la manifestazione si è svolta solamente online.

Sin dalla sua nascita, la fiera ha presentato agli appassionati di fantastico grandi ospiti del panorama nostrano e internazionale. Tra quest’ultimi possiamo citare Jasper Fforde, Anders Fager, Ran Zhang e Claude Lalumière nel 2019, ma anche Ian McDonald nel 2018, Anne-Sylvie Salzman e Pat Cadigan nel 2017. Nel 2016 sono intervenuti Alastair Reynolds, Tricia Sullivan e Ramsey Campbell, mentre nel 2015 Laird Barron e Aliette de Bodard. Tra gli ospiti internazionali della prima edizione si conta anche Bruce Sterling, che ha apprezzato la manifestazione al punto da tornare nel 2017.

Alcuni grandi nomi italiani, invece, sono stati: Paolo Di Orazio, Paolo Barbieri, Licia Troisi, Alan D. Altieri, il recente finalista del Premio Hugo Maurizio Manzieri, Alda Teodorani, Valerio Evangelisti, Dario Tonani, Bruno Bozzetto, Tullio Avoledo e potremmo continuare ancora a lungo. Per conoscere tutti gli ospiti della manifestazione negli anni, potete scorrere il sito di Stranimondi.

Due domande su cosa ci aspetta nel 2021

Abbiamo contattato l’ufficio stampa di Stranimondi per chiedere come mai questo spostamento e come stanno operando per quest’anno.

Domanda: Correva il 2016 quando, per la seconda edizione di Stranimondi, dichiaravate «siamo ancora strani. E voi?» Ora che sono tempi “strani” davvero, come vi aspettate che possa essere una potenziale edizione fisica?

Risposta: La nostra comunicazione in merito per ora è relativa alla data di svolgimento. Su come farla ci sono diversi approcci allo studio, ma non possiamo ancora prevedere oggi quale sarà quello usato.  Non sappiamo ancora se sarà un’edizione in presenza, totalmente online, o una qualche soluzione ibrida. Tutto dipenderà dall’evoluzione della pandemia, da quella campagna vaccinale e dalla possibilità, qualora fosse in presenza, di effettuare la manifestazione con la massima sicurezza di tutti i partecipanti e totale rispetto delle norme.  La scorsa edizione ci ha mostrato che potremo contare sugli strumenti di videoconferenza per gli ospiti stranieri, per esempio, per cui riteniamo che sicuramente sfrutteremo questa possibilità. Per il resto anche noi affiniamo le diverse strategie osservando con attenzione cosa accade.

D: Quest’anno Stranimondi sarà a settembre e non più a ottobre. Quali step vi state preparando ad affrontare in questi mesi?

R: Lo spostamento a ottobre del Salone di Torino ha monopolizzato l’attenzione degli editori. L’alternativa era rinviarla più avanti, o anticiparla. Abbiamo deciso di anticiparla sulla base di quanto accaduto l’anno scorso, quando durante l’estate è stato possibile organizzare eventi in presenza all’aperto, con le dovute regole. Essenziale in questo periodo è la preparazione di diverse strategie, per non improvvisare nel momento in cui possano cambiare le condizioni. Stiamo contattando i possibili editori partecipanti, i potenziali ospiti italiani, più che altro per fissare la potenziale data, sempre tenendo presenti possibili variazioni. Siamo coscienti del fatto che dovremo correre più che gli altri anni, organizzare un evento per settembre significa dover aver definito tutto prima di agosto, andando inoltre incontro a delle grosse incognite. Però hai detto tu “siamo strani”, quindi proviamo ad andare avanti, pronti a fermarci e a cambiare in corsa, con prudente entusiasmo.

Per non perdere le migliori notizie dal mondo del Fantasy e del fantastico, iscriviti alla nostra newsletter o consulta la home page. Inoltre, puoi aiutarci a crescere visitando i siti dei nostri sponsor!

Articoli correlati